Se ti è piaciuto Mad Man…#libribelli

DiarioDiUnaCasalingaDisperataBettyea5c504310d80c843de8866f8e3558eeBettina Balser è una donna di 36 anni, americana. Vive in un elegante appartamento nel centro di New York. Ha due figlie e ha sposato un brillante avvocato. E’ una moglie, una casalinga e una madre. Ha una cameriera fissa, fa la spesa per telefono nei migliori negozi, compra eleganti vestiti da sera e ha una brillante vita sociale fatta di ricevimenti, feste e serate con l'”alta società”.

9de8d4f02023f29ed3e52ed3697e52bd as-Betty-Draper-season-1-january-jones-21226941-659-371 bb10bca51591f0dbbf5417f3212fe0e7 betty7Ma allora perché è angosciata, infelice, frustrata, piena di paure? perché ha paura ad attraversare da sola il parco? perché si sente soffocare in un luogo chiuso? perché niente le da più soddisfazione?

Il libro è stato pubblicato nel 1967, 48 anni fa, in un’epoca in cui si pensava che la massima aspirazione di una donna fosse sposare un bel partito, avere una bella famiglia, una casa perfetta, una vita sociale intensa. In quell’epoca (ma forse anche oggi) la società diceva alle donne che dovevano aspirare soprattutto ad essere buone mogli, buone madri, buone compagne per il proprio marito, buone casalinghe.
Bettina attraverso il resoconto quotidiano dei suoi giorni costellati di paure e frustrazioni mostra tutta la sua inquietudine e angoscia.
Mostra in modo feroce che non basta essere madre e moglie.Afferma che il posto della donna non è quello che le vogliono assegnare le pubblicità dell’epoca: ritratti di casalinghe sorridenti che sfornano un perfetto arrosto in una cucina immacolata. Bettina è “mad”, pazza – e spesso anche il marito le urla “sei una pazza!” –  perché recita la parte della moglie perfetta e precipita in una spirale di farmaci, alcool, tradimenti. Bettina è “mad” perché non ha scelto la sua vita ma ha ascoltato il padre, l’analista, il marito, la società stessa e ha fatto quello che loro si aspettavano facesse.

L’infelicità di Bettina è feroce e politica e potente, ogni pagina del romanzo ci dice che recitare la parte che il mondo ci ha assegnato non ci farà felice.

betty45 betty-and-don-draper betty-draper-at-model-try-outs Bettina è molto distante dal femminismo pop di Sex&TheCity, di Casalinghe Disperate, delle donne politicamente impegnate del Taccuino d’oro di Doris Lessing, o delle donne di Porci con le Ali. Bettina sa che non ci sono facili soluzioni: non bastano gli amanti, non basta costruirsi una carriera, non bastano gli anti depressivi, i figli, il marito. Bettina infine decide di continuare la vita che ha prendendo il meglio da ogni giorno di Mad Housewife, casalinga disperata.

GOODBYE-BETTY

Casalinga disperata: se solo riuscissimo a togliere l’accezione pop data dalla serie Tv capiremmo che “disperata” significa realmente  che non c’è lieto fine in questo romanzo.

skeet-shooting-betty

Se ti è piaciuto questo post condividilo e metti Mi piace. Inoltre potrebbero piacerti anche

Leggi tutti i post sul Decluttering 

Leggi altro:

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...